Abuso e criticità dei Social

Abuso e criticità dei Social

Nel 2006, i Social Network sono entrati nella nostra vita: prima di tutti, Facebook. Dopo di lui, sono arrivati Twitter, Instagram, WhatsApp, Snapchat, Badoo, Foursquare, Youtube, Swarm, Periscope, Vine ed altri ancora.
La caratteristica più importante dei Social è che sono accessibili ovunque siano smartphone e internet. Oggi, quasi tutti i bambini e i giovani utilizzano attivamente i Social media. I danni di questa situazione sono ancora in discussione.
Ma, è un dato di fatto, e non sembra più possibile rifiutare i Social. Questo è un nuovo modo di comunicare ma è necessario renderlo non pericoloso. Si dice che avrebbero un impatto negativo sulla formazione dell’identità: i bambini e i giovani durante il periodo dello sviluppo spesso non sono soddisfatti di se stessi: è il periodo in cui devono lottare con il cambiamento; account falsi creati sui Social, possono farli identificare in una persona completamente diversa.
Questo può influenzare i processi di identità e maturarli in una direzione negativa. O impedire lo sviluppo della privacy: con la pubertà si sviluppa la sensazione di privacy. Ogni giovane ha i suoi segreti. Ora, se qualsiasi tipo di conversazione privata, comprese le relazioni speciali, finisce o avviene sui Social, si impedisce la formazione dei sentimenti di privacy nei giovani. E ancora, favorire illeciti e abusi: l’abuso è diventato un evento comune nelle relazioni inappropriate nate sui Social. Aspetti legali:
i Social vengono utilizzati anche con scopi truffaldini e maliziosi, anche per la diffusione di false notizie a volte per creare una falsa opinione, altre volte per scopi economici non sempre chiari. E le difficoltà insite nel comportamento illegale causano problemi legali.
Il desiderio di essere popolare: il desiderio di essere popolare tra i giovani è molto diffuso, e spingere a manifestare comportamenti incoerenti che spesso contagiano gli amici. Foto condivise: mostrare o esibire il proprio corpo; immagino che non sia troppo difficile vedere gli svantaggi di questa situazione. Allontanare dalla società: sebbene il nome sia Sociale, sembra che renda la gioventù più sola! Limita il tempo da trascorrere con gli amici. Allontana dalla famiglia. Induce ad allontanarsi dalla società. Aumento di peso, inattività: l’eccesso di tempo trascorso allo schermo rende le persone più pigre e il risultato è l’aumento di peso, che è la base per una vita malsana. Giovani che non parlano, ma scrivono dietro schermo: molti invece di chiacchierare passano ore sullo smartphone, seduti nella stessa stanza, insieme ma senza guardarsi in faccia e tutto questo arriva a danneggiare le relazioni. Sviluppare irrequietezza: i giovani che non sono completamente sicuri di sé possono sentirsi intimiditi e incapaci.
Non sempre i Social sono dannosi. A volte facilitano anche la vita dei giovani. Ci sono anche benefici dei Social. Conoscere cosa succede nel mondo e notare i cambiamenti importanti. Soddisfare gusti e hobby. Fornire opportunità di lavoro: alcuni siti di Social offrono opportunità e opzioni di lavoro. Facile accesso alle informazioni: i giovani utilizzano i Social come mezzo per facilitare l’accesso alle informazioni. Facilità di accesso e di contatto: attraverso i Social, i giovani possono comunicare più facilmente con politici, scrittori e artisti. Esprimere se stessi e la propria creatività: spesso è difficile trovare luoghi idonei per esprimere le proprie abilità e la propria creatività.

Sirin Nur Sakli

2 pensieri riguardo “Abuso e criticità dei Social

  • 25 maggio 2018 in 16:37
    Permalink

    Articolo interessante

    Risposta
  • 25 maggio 2018 in 16:40
    Permalink

    Questo articolo è pieno di buoni spunti.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *